ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Sport

Short track, argento staffetta con Fontana
giochi invernali

Short track, Italia d'argento nella staffetta con Fontana

 
Serie A, Lazio scavalca Inter al quarto posto
Calcio

Serie A, Lazio scavalca Inter al quarto posto

 
Windisch: Staffetta nel mirino, rischio e' l'appagamento
Sport

Windisch: Staffetta nel mirino, rischio e' l'appagamento

 
Sciolti dubbi, Pellegrino-Noeckler per Team Sprint
olimpiadi

Pellegrino-Noeckler per Team Sprint

 
Milan: Galliani, Li insolvente? Ha presentato le credenziali
calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

 
Goggia, in discesa troverò la miglior Sofia
olimpiadi

Goggia: "In discesa troverò la miglior Sofia"

 
Curling: azzurri sconfitti dalla Corea
OLIMPIADI INVERNALI

Curling: azzurri sconfitti dalla Corea

 

LAVEZZINI SCONFITTO

Fila San Martino Lupari - Lavezzini Basket Parma 85 a 61 (36-35)

Non basta un ottimo primo tempo

Fila San Martino Lupari - Lavezzini Basket Parma 85 a 61 (36-35)
0

 

Il Lavezzini Basket Parma prima illude e poi tracolla a San Martino di Lupari. Il Fila si aggiudica l’incontro per 85 a 61 dimostrando che la differenza in classifica fra le due formazioni è attualmente più che veritiera e meritata. Le venete volano altrettanto meritatamente alla Final Four di Coppa Italia classificandosi quarta, mentre per le ducali il girone d’andata le relega in posizione playout. Le gialloblù conducono per quasi tutto il primo tempo. Sono avanti 6 a 12 grazie principalmente alla lunga Kritscher (oggi la migliore in maglia blu a croce gialla), poi passando da un 10 a 16 subiscono a prima reazione delle Lupe che trovano il primo vantaggio 17 a 16 a 1’ e 11” dalla prima minipausa. Ma Giorgi e Maznichenko non ci stanno e chiudono il parziale 17 a 20. Marangoni ed ancora l’ucraina infilzano la difesa Sammartinese portandosi prima a 17 a 25 e poi 24 a 33 con fallo tecnico fischiato al coach giallo nero. Ma la reazione della padrone di casa è di quelle che lasciano il segno ed alla pausa lunga il tabellone segna 36 a 35 con la ex Bailey scatenata. La ripresa delle ostilità segna ancora un certo equilibrio. Anzi è ancora Kritscher, con l’ausilio di Battisodo (in doppia cifra anche oggi con 11 punti segnati), a segnare con facilità e portare le crociate avanti 43 a 46 a metà del terzo periodo. Ma qui si spegne la luce parmense e le venete prendono decisamente il sopravvento. Clark è l’ombra della giocatrice delle prime partite e trova tanta panchina nel finale di match. Per lei solo 19 minuti giocati, solo 6 punti e 3 palle perse. Alla fine del terzo quarto il Fila è già scappato a più 8: 57 a 49. Ed il periodo finale è a un canestro solo: 85 a 61 il punteggio alla sirena. Da segnalare anche un fallo antisportivo a Corbani su Bailey al 31’. Ora arriva sacrosanta la pausa Natalizia per ricaricare le pile. Ai primi di gennaio due match proibitivi. Il giorno dell’Epifania arriva Lucca e domenica 11 il Ragusa. Appuntamento sempre alle 18.

Buon Natale e Felice Anno nuovo a tutti!!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0