-2°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Sport

Windisch: Staffetta nel mirino, rischio e' l'appagamento
Sport

Windisch: Staffetta nel mirino, rischio e' l'appagamento

 
Sciolti dubbi, Pellegrino-Noeckler per Team Sprint
olimpiadi

Pellegrino-Noeckler per Team Sprint

 
Milan: Galliani, Li insolvente? Ha presentato le credenziali
calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

 
Goggia, in discesa troverò la miglior Sofia
olimpiadi

Goggia: "In discesa troverò la miglior Sofia"

 
Curling: azzurri sconfitti dalla Corea
OLIMPIADI INVERNALI

Curling: azzurri sconfitti dalla Corea

 
Juve vince derby, Napoli resta in vetta
Calcio

Juve vince derby, Napoli resta in vetta

 
Tas conferma, aperta procedura su russo Krushelnitckii
olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

 
Coppa Italia, storica prima volta di Torino
BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

 
Federer demolisce anche Dimitrov. Il numero uno sbanca Rotterdam
TENNIS

Federer demolisce anche Dimitrov. Il numero uno sbanca Rotterdam

 

SERIE A1

CUS Cagliari - Lavezzini Basket Parma 69 a 54 (37-14)

Sconfitta senza attenuanti per Franchini & C.

CUS Cagliari - Lavezzini Basket Parma 69 a 54 (37-14)
0

Debaclè Lavezzini a Cagliari. Le ducali crollano troppo facilmente sotto i tiri delle cussine che vincono agevolmente per 69 a 54 (37-14). Risultato mai in discussione se si escludono i primissimi istanti di gioco. Infatti, già dal terzo minuto Parma non trova più la via del canestro e le padrone di casa si ritrovano la strada spianata verso il successo. Dal 7 a 6 si passa all’eloquente 19 a 6 del primo quarto che diventa 37 a 14 nel secondo. Un meno 23 di per sé già sufficientemente imbarazzante che però peggiorerà ancora col passare dei minuti. Al rientro in campo si spera nella riscossa delle parmigiane, ma niente, è ancora il Cus a dettare legge con troppa facilità. Passando da un 49 a 28 si arriva all’ultima minipausa sul 54 a 32. Nell’ultima frazione si arriva anche al meno 26 (62-36), poi una leggera rimonta delle crociate riduce lo svantaggio sul 69 a 54 finale. Complice ovviamente un rilassamento delle sarde che staccano di altri due punti in classifica il Lavezzini. Terminano in doppia cifra, ma senza elogi, Clark con 14, Battisodo con 12 e Kireta con 10.

Per le gialloblù sarà una domenica di riposo la prossima, con la speranza che le ragazze di coach Mauro Procaccini ritrovino la determinazione e la grinta necessaria per terminare al meglio la stagione che vedrà il Lavezzini impegnato quasi certamente in un pericoloso playout. Calendario alla mano dovevano ricevere al PalaCiti la Virtus La Spezia che però si è ritirata dal campionato per problemi economici, pertanto Francini e compagne torneranno sul rettangolo da gioco domenica 15 febbraio in quel di Battipaglia. Match valido per la settima di ritorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0