-2°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Sport

Windisch: Staffetta nel mirino, rischio e' l'appagamento
Sport

Windisch: Staffetta nel mirino, rischio e' l'appagamento

 
Sciolti dubbi, Pellegrino-Noeckler per Team Sprint
olimpiadi

Pellegrino-Noeckler per Team Sprint

 
Milan: Galliani, Li insolvente? Ha presentato le credenziali
calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

 
Goggia, in discesa troverò la miglior Sofia
olimpiadi

Goggia: "In discesa troverò la miglior Sofia"

 
Curling: azzurri sconfitti dalla Corea
OLIMPIADI INVERNALI

Curling: azzurri sconfitti dalla Corea

 
Juve vince derby, Napoli resta in vetta
Calcio

Juve vince derby, Napoli resta in vetta

 
Tas conferma, aperta procedura su russo Krushelnitckii
olimpiadi

L'atleta russo di curling Krushelnitckii è positivo al doping: aperta una procedura

 
Coppa Italia, storica prima volta di Torino
BASKET

Coppa Italia, storica prima volta di Torino

 
Federer demolisce anche Dimitrov. Il numero uno sbanca Rotterdam
TENNIS

Federer demolisce anche Dimitrov. Il numero uno sbanca Rotterdam

 

SERIE A1

Famila Wuber Schio - Lavezzini Basket Parma 89 a 57 (52-28)

Match dall'esito prevedibile

Famila Wuber Schio - Lavezzini Basket Parma 89 a 57 (52-28)
0

Le campionesse d’Italia in carica hanno avuto la meglio su Franchini e compagne con discreta facilità per 89 a 57 grazie anche all'assenza del pivot titolare Kireta. 

A Schio era prevedibile fosse dura e complicata e così è stato. Le campionesse d’Italia in carica hanno, infatti, avuto la meglio su Franchini e compagne con discreta facilità per 89 a 57 nonostante il buon avvio parmigiano nel primo quarto. Parma, oggi, deve anche fare a meno della sua lunga titolare Sonja Kireta rimasta a casa per una botta ricevuta nell’ultimo allenamento di venerdì sera al ginocchio. Al suo posto la rientrante, quarta straniera, Megan Kritscher, autrice comunque di un’ottima gara. Al termine risulterà la migliore al tabellino fra le gialloblù con 19 punti e due triple consecutive nel finale da urlo. Dicevamo della buona partenza delle ducali che fanno prendere paura al pubblico, sempre folto, del PalaCampagnola. 0 a 7 in pochi minuti. Poi 10 pari, poi 13 a 12 e poi il break che rende la partita a senso unico. 32 a 16 alla fine del primo quarto con Maznichenko migliore fra le parmensi. Nella seconda frazione di gioco trova spazio anche la giovane Chiara Bacchini all’ottavo perché le rotazioni a disposizione di coach Procaccini sono ridotte a causa dell’indisponibilità di Franchini che mai entrerà sul campo da gioco. 52 a 28 è il punteggio che si legge sui tabelloni mentre le formazioni scendono negli spogliatoi. Il risultato del match non è certo in discussione, ma le Tigri provano a fare di tutto per non far diventare il gap troppo alto. 72 a 44 il parziale del terzo quarto con Anderson (a quota 23 punti finali) incontenibile. L’ultimo quarto è quello che da le maggiori soddisfazioni ai tifosi gialloblù. Belle giocate contengono il risultato. Anche Bacchini entra sullo score. Brava a non farsi intimidire dalle giganti che ha di fronte. In doppia cifra per Parma terminano anche Maznichenko con 15 e Clark con 10.

Domenica prossima nuova trasferta proibitiva per il Lavezzini che andrà ad Umbertide. Buone notizie da Vigarano che perde in casa da Orvieto ed allontana, per ora, lo spettro dei playout.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0