-2°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Sport

Short track, argento staffetta con Fontana
giochi invernali

Short track, Italia d'argento nella staffetta con Fontana

 
Serie A, Lazio scavalca Inter al quarto posto
Calcio

Serie A, Lazio scavalca Inter al quarto posto

 
Windisch: Staffetta nel mirino, rischio e' l'appagamento
Sport

Windisch: Staffetta nel mirino, rischio e' l'appagamento

 
Sciolti dubbi, Pellegrino-Noeckler per Team Sprint
olimpiadi

Pellegrino-Noeckler per Team Sprint

 
Milan: Galliani, Li insolvente? Ha presentato le credenziali
calcio

Galliani: "Li insolvente? No, ha presentato le credenziali"

 
Goggia, in discesa troverò la miglior Sofia
olimpiadi

Goggia: "In discesa troverò la miglior Sofia"

 
Curling: azzurri sconfitti dalla Corea
OLIMPIADI INVERNALI

Curling: azzurri sconfitti dalla Corea

 
Juve vince derby, Napoli resta in vetta
Calcio

Juve vince derby, Napoli resta in vetta

 

SERIE A1

Acqua&Sapone Umbertide - Lavezzini Basket Parma 80 a 69 (51-30)

Le gialloblù sfiorano il colpaccio

Acqua&Sapone Umbertide - Lavezzini Basket Parma 80 a 69 (51-30)
0

Contro la quarta in classifica non sfigurano le ragazze di coach Mauro Procaccini.

 

Il Lavezzini Basket Parma esce sconfitto con onore dal PalaMorandi per 80 a 69 dopo un match che ha visto le gialloblù sul “pezzo” fino alla fine creando non pochi problemi alle umbertidesi. Dopo una buona prima metà di primo quarto, dove Franchini e compagne sono state anche in vantaggio per 10 a 11, le padrone di casa hanno preso il sopravvento vincendo il primo periodo con il parziale di 26 a 15 con una Gemelos incontenibile. Per lei saranno 19 i punti segnati e tante le giocate anche spettacolari. La seconda frazione di gioco è quella peggiore per le parmensi che sono partite con nello starting five la rientrante Kireta, ma subiscono le penetrazioni e i tiri dalla distanza di Consoloni: MVP del match con 23 punti finali. All’intervallo lungo il tabellone segna un distacco di ben 21 punti: 51 a 30. Sembra finita ed invece esce l’orgoglio delle ducali che annichiliscono nel terzo quarto l’Acqua&Sapone. Sotto i colpi di Maznichenko (20 punti totali al termine) e Kireta il Lavezzini mette paura al folto pubblico locale riportandosi addirittura a meno 4 in men che non si dica. Ciò avviene a cavallo delle ultime due frazioni di gioco (60 a 54 con tripla di Maznichenko sul finale) ed un canestro subito in apertura. Le speranze di rimonta però s’infrangono sul break delle locali di 6 a 0 che ristabilisce le distanze e nonostante l’uscita di del pivot Swords per aver raggiunto il numero massimo di falli, Parma non riesce più a rifarsi sotto. Anzi Consolini e compagne allungano. Il Lavezzini ha terminato la benzina. Giorgi non entra mai, Marangoni non è al meglio e Kireta rientrava da un infortunio che non le aveva permesso di giocare a Schio la settimana scorsa. A dirla tutta anche Umbertide pagava ò’assenza di Santucci, fuori forse per tutto il finale di stagione. S’arriva così alla sirena finale sul punteggio di 80 a 69.

Per Parma è ora di tornare a giocare finalmente nel proprio palazzetto e di tornare alla vittoria. Lo farà domenica prossima alle 18 ospitando il pari classifica Orvieto. Un match importantissimo per la classifica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0